MADRI AL LAVORO. LE LEGGI NON AIUTANO

Da un lato c’è il tasso di occupazione femminile troppo basso: lavorano meno di 50 donne ogni 100 mentre nel resto del continente si supera stabilmente il 60%. Dall’altro c’è l’interminabile inverno demografico, in parte spiegabile per la mancanza di servizi capaci di aiutare le donne a essere madri e lavoratrici insieme, in parte causata da più profonde dimensioni culturali, sedimentate in atteggiamenti e proiezioni psicologiche che giungono fino alla rinuncia volontaria o addirittura all’aperta ostilità nei confronti della generatività. …

Leggi di più »

Innovazione nell’intervento sociale, un convegno della rete Welfare Responsabile

Vi segnaliamo un importante appuntamento promosso da diversi studiosi della nostra rete e organizzato dal Dipartimento di Scienze Politiche Giuridiche e Studi Internazionali dell’Università degli Studi di Padova: “Innovazione nell’intervento sociale: personalizzazione e filiere territoriali delle responsabilità“. Il seminario promuove una riflessione comune tra studiosi di varie Università e altri soggetti protagonisti nel territorio veneto, per un ripensamento del sistema di welfare in Italia e nelle sue declinazioni territoriali. Per la rete del Welfare responsabile interverranno Vincenzo Cesareo e Andrea …

Leggi di più »

Convegno internazionale “The state of the art of Co-creation/Co-Production Research in EU”

Segnaliamo un interessante convegno internazionale che vede coinvolto il gruppo di lavoro della Rete del Welfare Responsabile di Bologna. Infatti, Riccardo Prandini sarà tra i relatori di: “The state of the art of Co-creation/Co-Production Research in EU. Co-creation: theoretical issues and empirical research dilemmas. Views from inside: the Cosie Project Approach to Co-creation”. Partecipano: Andrea Bassi, Riccardo Prandini, Taco Brandsen, Jari Stenvall, Inga Narbutaite Aflaki, Susan Banes, Caroline Marsh, Michael Willoughby, Rob Wilson, Zsolt Bugarszki. Evento a cura di: Andrea …

Leggi di più »

VERSO UN AUTO-GOVERNO DELLA SOCIETÀ CIVILE

Il welfare sociale, l’insieme degli interventi rivolti per lo più ad anziani non autosufficienti, persone con disabilità, famiglie in povertà e prima infanzia, si trova oggi a convivere con costanti punti di criticità. Ne è un esempio il fatto che le politiche sociali e il welfare sono sempre più pensati come un costo da rendere compatibile con i tassi di crescita dell’economia, non certo come una forma di investimento. Diventa fondamentale quindi chiedersi se possiamo trovare delle linee guida per …

Leggi di più »

Nuovi bisogni, nuove protezioni

Nel corso del dibattito sulla costruzione di un welfare responsabile, si è spesso discusso dei nuovi bisogni e delle risposte emergenti che ad essi si stanno approntando. Di questo tema si parlerà durante un workshop cui partecipa Luca Pesenti, di welfareresposabile.it, durante il Forum sulle risorse umane 2018, organizzato presso l’Università IULM di Milano. Il workshop si intitola: “Human + Welfare | Nuovi bisogni, nuove protezioni: in che direzione va il welfare aziendale” e mira a individuare i percorsi più …

Leggi di più »

I provider di welfare aziendale: un workshop

Mercoledì 24 ottobre, si tiene il workshop: “Welfare aziendale in Italia: dove sta andando il mercato dei provider?”, con l’intervento di Luca Pesenti di welfareresponsabile.it. Il workshop è l’occasione per condividere i risultati di una ricerca sullo sviluppo del mercato dei provider, principali intermediatori dei servizi di welfare aziendale rivolti alle imprese. Si tratta di un mercato in forte crescita, che è stato analizzato nelle sue dimensioni socio-economiche da Pesenti. Lo studio è sviluppato su un campione significativo di provider …

Leggi di più »

L’ALTALENA DELLA MORTALITÀ: UNA RIFLESSIONE SULLA DEMOGRAFIA

Sul quotidiano Avvenire, Gian Carlo Blangiardo, professore di demografia presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca e componente del gruppo di ricerca sul welfare responsabile, propone una interessante riflessione sul tema dell’andamento demografico a partire dai più recenti dati ISTAT disponibili.   “Il più recente bilancio demografico diffuso dall’Istat rileva come al totale dei 649mila morti registrati in Italia nel 2017 corrisponda un aumento di 34 mila casi rispetto allo stesso dato del 2016. Viene così a riproporsi un segnale …

Leggi di più »

“Welfare responsabile”: nuova presentazione del volume a Bologna

Giovedì 27 settembre sarà l’occasione per una nuova presentazione pubblica del volume “Welfare responsabile“, questa volta presso l’Università di Bologna, in AULA Achille Ardigò. L’evento, organizzato dal Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’economia, vedrà la presenza del Prof. Vincenzo Cesareo, curatore del volume, e l’intervento di diversi studiosi dell’Ateneo bolognese. Infatti, dopo la presentazione del Direttore del Dipartimento, Marco Castrignanò, ne discuteranno con il curatore, Antonio Maturo (SDE – Unibo), Francesca Mantovani (SDE – Unibo), Roberta Paltrinieri (DAR – Unibo), …

Leggi di più »

COME PROMUOVERE LA CONTINUITÀ EDUCATIVA: IL PEIV

Il Peiv (Piano Educativo Integrato del Vergante) nasce il 18 febbraio 2010 quando viene firmato lo statuto dell’Associazione temporanea di scopo (ATS) che ne sancisce formalmente la nascita. Gli enti sottoscrittori sono alcuni attori di varia natura che incidono sul territorio del Vergante: i comuni, l’Istituto comprensivo statale, le parrocchie, gli enti gestori dei servizi sociali. La finalità principale del progetto, come si legge nell’atto costitutivo, consiste nella “realizzazione di un Sistema Educativo Integrato Territoriale che, partendo dal principio dell’unicità …

Leggi di più »

FILANTROPIA E MUTUALISMO, UNA PROSPETTIVA INNOVATIVA SUL WELFARE COMUNITARIO

L’espressione welfare comunitario indica un eterogeneo insieme di iniziative che promuovono il benessere individuale e collettivo, valorizzando risorse inespresse o sottoutilizzate delle collettività di riferimento. Il progetto è intermediato da attori della società civile e può essere ispirato all’approccio: filantropico, che connota l’agire di fondazioni bancarie, di comunità e di impresa, oltre che nell’operare di una pletora di micro-progetti che trovano in una capillare azione di raccolta fondi (crowdfunding) la loro ragione d’essere; mutualistico, il cui tratto distintivo consiste nell’unione …

Leggi di più »